Sistemi di qualità UNI EN ISO 9001:2008

La presente intende presentare i principi adottati dalla Scuola Edile Bresciana, per la pianificazione e lo svolgimento delle proprie attività formative nell’ottica di una attenzione focalizzata al cliente e di una corretta comunicazione verso lo stesso come espresso nella politica qualità esposta nel manuale dell’Ente.
Allo stesso modo si persegue una sua diffusione e condivisione fra tutti coloro che operano per il raggiungimento della buona riuscita delle attività e dei servizi formativi offerti dalla E.S.E.B., siano essi componenti della organizzazione che fornitori della stessa.
La presente politica viene diffusa all’interno della organizzazione a tutti i livelli ed affissa in bacheca affinché tutti i clienti o i soggetti esterni alla struttura possano prenderne visione.
La presente politica è soggetta a riesame periodico, con cadenza almeno annuale, al fine di valutarne la continua idoneità e misurare il grado di raggiungimento degli obiettivi prefissati.
I principi richiamati nella politica sono formulati ed adottati dalla Direzione, che si impegna a promuovere la loro diffusione, a verificare il loro rispetto e a mettere a disposizione della organizzazione lerisorse necessarie perché tali principi si possano concretizzare nella quotidiana attività svolta dalla organizzazione stessa.

La ENTE SISTEMA EDILIZIA BRESCIAnello svolgimento delle proprie attività formative si impegna ad adottare i seguenti principi:

  • Rispettare le leggi ed i regolamenti applicabili

  • Mantenere in efficienza il sistema di gestione della qualità certificato ISO 9001:2008 monitorandolo con pianificate attività di verifiche ispettive interne

  • Mantenere l’accreditamento Regionale e rispettare i requisiti formulati dalla Regione Lombardia.

  • Mettere a disposizione risorse umane adeguate per numero e competenza. Assicurare ai docenti un continuo aggiornamento delle competenze per rispondere alle esigenze innovative del mondo produttivo.

  • Mettere a disposizione ambienti ed attrezzature didattiche efficienti, pulite ed adeguate e a pianificare le manutenzioni necessarie per il loro mantenimento

  • Effettuare con cadenza triennale una ricerca sui bisogni formativi del settore edile al fine di definire la propria offerta formativa coerentemente con le reali esigenze del settore

  • Perseguire efficacemente le norme di sicurezza sul lavoro e la diffusione e sensibilizzazione della cultura della sicurezza nel settore edile.

Nell'anno scolastico 2010/11 oltre a continuare l'erogazione dei corsi DDIF e di F.C., SEB intende:

IMPLEMENTARE MODELLO ORGANIZZATIVO DI GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del D.Lgs 231/2001
E’ stata incaricata la società REI s.r.l. di organizzare incontri di approfondimento per il conseguimento degli obiettivi comuni che riguardano le Scuole Edili Lombarde.
Il lavoro da svolgere interessa la condivisione degli elementi valoriali e specifici delle attività realizzate dalle Scuole Edili per la stesura del Codice Etico, l’analisi delle possibili ottimizzazioni sia in termini economici che di mantenimento della coerenza di sistema per la costituzione dell’Organismo di vigilanza e l’elaborazione e formalizzazione del sistema disciplinare.

Proseguire IL PROGETTO “FORMATO & SCONTATO”
L’obiettivo del progetto è quello di incidere positivamente sul fenomeno infortunistico, formando operatori che, consapevoli e coscienti dell’importanza di una puntuale e preventiva organizzazione del lavoro, siano in grado di agire nel rispetto della normativa vigente e per un cantiere più sicuro: lavorare a regola d’arte vuole infatti dire che produzione e sicurezza non possono essere considerate indipendentemente l’una dall’altra.
Trascorsi i primi due anni dalla data d'inizio dell'attività dell’impresa, l'INAIL, in relazione agli interventi effettuati per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, anche in attuazione delle disposizioni del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, e successive modifiche ed integrazioni, e delle specifiche normative di settore, può applicare al datore di lavoro che sia in regola con le disposizioni in materia di prevenzione infortuni e di igiene del lavoro e con gli adempimenti contributivi ed assicurativi, una riduzione del tasso medio di tariffa in misura fissa pari al cinque per cento o al dieci per cento, in relazione al numero dei lavoratori.

Proseguire nella programmazione di SEMINARI TECNICI
Destinati alle imprese e miranti a far conoscere la possibilità di miglioramento dei livelli di sicurezza sia attraverso l’applicazione di buone prassi sia in conseguenza di miglioramenti tecnologici di materiali e attrezzature da utilizzare nei processi produttivi.
Gli incontri avranno la veste di seminari tecnici con la partecipazione sia di aziende sia di professionisti, con lo scopo di diffondere la conoscenza di strumenti ed attrezzature tecnologicamente avanzate che possano fare apprendere alle imprese e ai progettisti metodologie e processi produttivi adatti a lavorazioni efficienti e migliorative dei livelli di sicurezza dei lavoratori.

Proseguire nella formazione di Operatori di macchine operatrici e apparati di sollevamento
Il progetto, condiviso da tutte le scuole edili lombarde, è stato recepito a livello nazionale dal Formedil diventando parte del progetto “MICS” (Moduli Integrati per Costruire in Sicurezza).
Gli interventi formativi proposti della durata di 16 ore prevedono una parte teorica a carattere trasversale comune a tutti i conduttori di macchine di cantiere, una parte comune di indirizzo, a carattere teorico-pratica per classe di macchina/attrezzatura individuata, una parte specifica teorico-pratica diversa per tipologia di macchina/attrezzatura individuata.

Proporre CORSI A CATALOGO
A partire dal nuovo anno scolastico, verrà proposto un nuovo catalogo di corsi a domanda individuale. Verranno realizzati corsi a catalogo con l’obiettivo di qualificare le maestranze edili in modo da contribuire al loro sviluppo professionale anche a scopi di impiego in un periodo di forte crisi occupazionale.
I corsi proposti saranno:

  • Disegno per muratori addetti alla realizzazione di manufatti
  • Contabilità dei lavori
  • Carpenteria base e avanzata
  • Intonaci base e avanzato

Sono previsti anche dei Seminari con interventi tecnici in materia di acustica e coibentazione degli edifici.

METTERE A REGIME IL PROGETTO MACCHINE completando il materiale didattico e la sperimentazione su tutte le tipologie di macchine.



Brescia, 10 settembre 2010

Il Direttore
Ing. Antonio Crescini

                16 ore